MASSIMILIANO E L'ESOTISMO

Arte Orientale a Miramare

In occasione dei 150 anni dalla morte di Massimiliano d'Asburgo al Castello di Miramare un sorprendente percorso per riscoprire l’importante collezione di oggetti preziosi, ceramiche e dipinti raccolti dall’imperatore nel corso dei suoi viaggi. Uno sguardo sul mondo complesso ed esotico delle culture dell’Asia che affascina l’Italia e l’Europa dal XIX secolo. Il Museo, oltre ad approfondire la personalità di Massimiliano, sensibile alla cultura e all’arte, offre una riflessione sull’importanza che la tradizione artistica orientale ha avuto nell’Europa della metà del XIX secolo.  
 

prorogato fina al 2 aprile 2018 al Castello di Miramare, Trieste

Approfondisci...

CANOVA, HAYEZ, CICOGNARA

Le Ultime glorie di Venezia

Nell’anno delle celebrazioni per il bicentenario dell’apertura delle Gallerie dell'Accademia di Venezia la mostra rievoca una stagione di rilancionel quale Venezia sembrò ritrovare l’antica gloria e arrestare l’inevitabile tramonto dopo la caduta della Serenissima. Il regista indiscusso di questa felice congiuntura fu il conte Leopoldo Cicognara, intellettuale e presidente dell’Accademia di Belle Arti, che insieme all’amico Antonio Canova, nume tutelare di questo progetto, e a Francesco Hayez, lavorò per dare vita ad un museo di rilievo internazionale.

 
dal 29 settembre alle Gallerie dell'Accademia di Venezia

Approfondisci...

TEODORO WOLF FERRARI

la modernità del paesaggio

Alla fine dell’Ottocento, quando la tradizione pittorica veneziana subisce una svolta radicale, Teodoro Wolf Ferrari si afferma nel panorama artistico come uno sperimentatore, un mirabile interprete delle esperienze nord europee. Nelle sue opere il dato naturalistico si trasforma in un’esposizione poetica: il colore è steso ora con precisione e piccoli tocchi, ora con pennellate sicure e veloci, utilizzando i toni caldi del marrone e dell’arancio e i toni freddi nelle varie gradazioni di verde, offrendo una rappresentazione di grande effetto e in grado di suscitare emozioni, rendendo il paesaggio e le sue variazioni con estremo lirismo.

 

dal 2 febbraio a Palazzo Sarcinelli a Conegliano

Approfondisci...

 

FULVIO ROITER

FOTOGRAFIE 1948-2007

La Casa dei Tre Oci ha voluto dedicare a Fulvio Roiter, che ha legato l’immagine di Venezia al proprio nome, un’importante retrospettiva, con 200 fotografie, per la maggior parte vintage.  Promossa dalla Fondazione di Venezia in partenariato con la Città di Venezia, la mostra è la più completa monografica mai realizzata sull’autore e la prima dopo la sua recente scomparsa.

 

dal 15 marzo alla Casa dei Tre Oci di Venezia

Approfondisci....



Powered by 42bit srl